Home Vision e Mindset MINDSET E VISION DELL’IMPRENDITORE

MINDSET E VISION DELL’IMPRENDITORE

228
0

N

el frenetico e vorticoso sistema di mercato odierno siamo sempre più a contatto con esperienze imprenditoriali impressionanti. Uomini che dal nulla costruiscono imperi sulla base di un ideale, un progetto che plasmano grazie alla loro perseveranza e cieca convinzione.
Il mindset imprenditoriale è divenuto quindi il carattere probabilmente più importante di chi vuole e desidera fare impresa evolvendosi, per molti, nell’unico segreto per diventare ricchi.
Avere la giusta impostazione mentale è, infatti, fondamentale non solo nell’ambito lavorativo, ma nel modo in cui si affronta la vita.
E’ di tutta evidenza pertanto che diviene centrale acquisire e sviluppare il complesso bilanciamento delle qualità interpersonali che gli americani hanno chiamato mindset. Se si desidera essere al pari dei migliori player al mondo, siano essi imprenditori, leader, musicisti o atleti, bisogna essere in grado di pensare come loro.
E’ evidente che solamente se il proprio stato mentale è orientato ad ottenere risultati si potrà sperare di riuscire nell’odierno sistema di mercato. D’altronde come diceva Seneca

“Nessun vento è favorevole per il marinaio che non sa a quale porto vuol approdare”

Ma di cosa si compone quindi un mindset imprendiatoriale vincente in grado di spiccare tra la miriade di imprenditori, o aspiranti tali, presenti?
Se fossimo dei chimici rimarremmo sorpresi nel constatare che non esiste una formula perfetta. Gli elementi che compongono una forma mentale adatta a fare impresa sono molteplici e variegati, oltre a dover essere adattati alla personalità dell’imprenditore ed all’ambiente in cui opera.
Nonostante ciò il successo nella vita non piove dal cielo e può essere sintetizzato in alcuni concetti base che debbono essere coltivati ed allenati con costanza e dedizione!

CREDERE NELLA PROPRIA VISION
Innanzitutto chiunque si trovi a fare impresa deve fermamente essere fedele alla vision che ha avuto del suo progetto. Ciò non si traduce in una immutabilità del proprio piano, bensì non permettete mai che le visioni critiche di chi non comprende il vostro disegno minino il vostro percorso. Immaginate se Garrett Camp e Travis Kalanick, ideatori e fondatori di Uber Technology Inc., si fossero fatti demolire la loro vision da chi riteneva illogico offrire passaggi a sconosciuti con la propria macchina privata.
Diceva a tal riguardo Frances Hodgson Burnett “All’inizio le persone rifiutano di credere alla possibilità di realizzare qualcosa di nuovo, poi iniziano a sperare che venga realizzata, poi capiscono che può essere realizzata – poi viene realizzata, e tutto il mondo si chiede perché non è successo un secolo prima”.
Niente di più vero!
Probabilmente come imprenditori voi già vedete il futuro del mercato, qualità molto rara nell’uomo comune. Abbiate sempre una fiducia incrollabile sull’assunto che la vostra idea, se ben ponderata e messa in atto, funzionerà.
D’altronde se non sarete voi per primi ad avere fiducia nella vostra impresa, perché qualcun altro dovrebbe farlo al vostro posto?
La vision imprenditoriale, per potersi considerare sana e fruttifera, deve tuttavia essere brutalmente onesta. Per poter condurre all’obiettivo del successo qualsiasi valutazione non può e non deve essere contaminata da frottole. Spesso e volentieri auto-convincersi della bonarietà di un’idea, tralasciando volutamente o inconsciamente alcuni elementi fondamentali, rappresenta esclusivamente l’anti camera dell’insuccesso.
Siate quindi fermi nella vostra vision ma altrettanto onesti con voi stessi e con gli altri.
Se non lo avete già fatto risulta quindi indispensabile, fermo restando tutto quanto già esplicato, definire in modo preciso quella che sarà la vostra visione aziendale, al fine di scansare qualsiasi possibile dubbio nel tempo.
In particolare, dovrete essere in grado di sintetizzare questi 4 elementi centrali:
L’ambito in cui andrete ad operare;
Gli obiettivi presenti e futuri realistici da attuare congiuntamente ad un arco temporale entro cui realizzarli;
I valori fondanti della vostra impresa;
L’idea dello scenario futuro immaginario sulla base del bene o servizio che andrete ad offrire.
Elon Reeve Musk, uno degli imprenditori più di successo della storia che vanta al suo attivo imprese come Paypal, SpaceX e Tesla, ha molto intelligentemente detto che per ottenere una vision aziendale efficace è necessario che questa sia realistica ma che punti a sognare in grande, ovvero che sia in grado di individuare la meta che si vuole idealmente raggiungere.

AVERE CORAGGIO
Aggredire il mercato e buttarsi in settori che non siano già saturi, vuol dire affrontare aree economiche delle quali non si possiedono informazioni precise sulle possibilità di riuscita ed eventuali tempistiche di rientro dell’investimento.
Nella forma mentale dell’imprenditore vincente deve esserci la capacità di sapersi buttare senza la sicurezza che si aprirà il paracadute.
Ovviamente il coraggio non deve essere confuso con l’incoscienza e non può prescindere da una attenta fase di riflessione e pianificazione. Tuttavia, è solo attraverso l’azione che questi due elementi prendono vita. Molti imprenditori trascorrono talmente tanto tempo ad analizzare la loro prossima mossa che diventano stagnanti e avversi al rischio, fino a perdere opportunità vedendosi superare dagli altri.
Non c’è dubbio sul fatto che il mindset debba essere orientato allo studio del mercato, all’individuazione del brand positioning, alla creazione del business model, oltre alla strutturazione del business plan ed all’analisi della reazione del pubblico target.
Ma non è solamente questo!
Un imprenditore che punta al successo deve sempre avviare un processo di validazione dell’idea prima di buttarsi, ma non deve farsi frenare dalla paura del vuoto.
Non abbiate paura di rischiare, tutti i grandi imprenditori di successo hanno una constante nelle loro storie: il coraggio quale motore del proprio mindset.
Sappiate anche che spesso tutte le vostre insicurezze possono essere vinte molto facilmente. Siate in grado di sgombrare la mente ed appuntatevi tutti i pro e i contro della vostra ipotetica decisione, scoprirete che molto soventemente avrete quasi tutto da guadagnare e molto poco da perdere. In tal caso perché non rischiare?
Ed anche laddove non siate in grado di avere un quadro dettagliato della situazione, agite facendo riferimento alle vostre sensazioni, ovvero il vostro istinto! In un’attività rischiosa, gli imprenditori imparano a seguire i segnali della propria mente e del proprio corpo.
Cercate di combattere e vincere le convenzioni, anche se una determinata cosa si è sempre fatta un determinato modo.
Non importa se tutti gli altri professionisti che operano nel settore si comportano nello stesso modo e fanno le stesse cose. Un imprenditore con un mindset vincente e coraggioso proverà sempre a fare le cose come ritiene sia corretto, anche quando sia in modo differente. D’altronde ciò potrebbe proprio riuscire a distinguerti dalla massa dei competitors.
Tenete anche sempre bene a mente che probabilmente la vostra idea imprenditoriale non potrà consistere in qualcosa di mai visto prima, come la prima lampadina di Thomas Alva Edison, idea che necessitava di meno coraggio in quanto totalmente innovativa. Con ogni probabilità dovrete puntare al miglioramento delle merci e dei servizi già esistenti. Il 99% delle idee, infatti, già esistono, sono già state pensate o realizzate, a voi il compito di portale ad un livello ulteriore, attingendo a piene mani dal vostro coraggio.
Detto ciò è fondamentale rimarcare anche il fatto che, a prescindere dalla vostra riuscita o meno nel mercato, tutte le decisioni saranno esclusivamente sulle vostre spalle.
Dovrete dimostrare di essere sempre in grado di muovervi velocemente infondendo coraggio ai vostri collaboratori.
Come imprenditori di successo vi troverete ad affrontare quotidianamente opportunità di breve durata; sviluppare un senso di urgenza e coraggio nelle decisioni vi aiuterà a raggiungere grandi obiettivi ed a garantirvi il rispetto dei vostri assistenti.

AVERE ENERGIA
Un mindset imprenditoriale di successo non misura le sue capacità di crescita in base al tempo investito nel progetto, bensì tiene esclusivamente conto dell’energia profusa a favore dell’idea.
Tutti i grandi imprenditori sanno che la giornata non si misura in ore ma in tutte le attività che, indissolubilmente, richiedono energia.
Non crediate che come imprenditori dobbiate esclusivamente occupare il vostro tempo con mansioni differenti da quelle dei vostri dipendenti. Ogni giorno aprendo gli occhi dovrete sapere che il vostro unico obiettivo sarà profondere tutte le vostre energie in tutti i processi imprenditoriali che vi troverete ad affrontare.
Qualsiasi attività dovrà essere connotata nella vostra mente da questo unico denominatore. Sia quando svilupperete la vostra leadership, ideerete nuove idee o affronterete le varie problematiche dovrete far conto che vi si richiederà una energia tale da poter soffiare nelle vele della vostra impresa, spingendola oltre le maree contrarie.
Ricordate bene quindi che la vostra energia non deve essere confusa con il tempo. Dedicare giornate intere al vostro progetto senza alcuna energia si tradurrà esclusivamente in una enorme dispersione di risorse. Siate pragmatici, concentrati ed energici!
Ricapitolando un imprenditore con un mindset vincente svilupperà inevitabilmente una differente percezione del tempo. Dovrete sempre proiettare la vostra mente in avanti, pensando alle potenziali insidie e alle opportunità che si trovano dietro l’angolo, prendendo decisioni basate probabilmente sull’incertezza e sulle opportunità.
Accettate di conseguenza qualsiasi sfida come opportunità nella quale scaricare la vostra energia. Fate sì che il vostro stato mentale stimoli la vostra creatività laddove altri vedrebbero solamente un problema.
Una mentalità imprenditoriale energica vi permetterà di affrontarla da diversi punti di vista un ostacolo, per trovare la soluzione migliore e più creativa. Gli imprenditori non hanno paura di non fermarsi mai.

AVERE LA CAPACITA’ DI COSTRUIRE E GUIDARE UN TEAM VINCENTE
Una buona idea può portare un’impresa molto lontano, ma sarà un team determinato ad affrontare le sfide in grado di trainare il progetto alla linea di arrivo.
Tutti i grandi imprenditori sviluppano la capacità mentale di capire che il team è fondamentale, non potendo gestire tutto esclusivamente da soli.
Un team che sia motivato e creda fermamente nella vision dell’imprenditore aumenterà esponenzialmente le probabilità di raggiungere il successo imprenditoriale ambito. E’ fondamentale quindi il team building.
Recenti analisi sul mercato del lavoro hanno affermano chiaramente un concetto che fino a venti anni fa sarebbe stato totalmente impensabile: nel contesto lavorativo attuale non abbiamo più bisogno di soggetti che si siano oltremodo specializzati e parcellizzati in un solo settore.
Tutt’altro!
Gli imprenditori vincenti con una giusta attitudine selezionano esclusivamente personale con un sapere ibrido che presenta vivaci contaminazioni di conoscenze tecniche ed umanistiche che si uniscono, discutono e creano innovazione. Dovrete quindi, quali imprenditori con un occhio al futuro, essere in grado di costruire una squadra molto disomogenea che, inoltre, non rappresenti esclusivamente il vostro personale modo di vedere il business e la vita.
A volte non è semplice come si pensa ma dovrete essere in grado di sviluppare uno stato mentale per il quale la diversità è una ricchezza. Anche laddove porti pareri contrastanti con i vostri e visioni differenti di un medesimo concetto, soggetti che non sono solamente specializzati nel vostro settore ma presentano anche altre conoscenze parallele, a volte astruse dall’ambito aziendale, possono essere quella spinta ulteriore tesa al successo.
Badate bene che ciò non deve assolutamente essere rappresentato come una minazione della vostra credibilità imprenditoriale.
Voi continuerete infatti a prendere le decisioni ed a dettare la linea, ma porterete diverse influenze e conoscenze all’interno del processo decisionale concedendovi un vantaggio su quelle aziende che sono mosse ancora da mindset antiquati e superati.
Vi risulterà di tutta evidenza, pertanto, che la squadra che vi accompagnerà diverrà un elemento fondamentale che dovrete essere in grado di ispirare e motivare tramite il vostro stato mentale. La differenza nel mercato tra voi e le imprese simili sarà infatti tracciata dall’approccio vostro e del vostro team nel “farlo meglio e in maniera differente” in relazione alla concorrenza.
Badate bene, a titolo esemplificativo, che Mark Zuckerberg non ha inventato il primo social network, ma, grazie al suo impressionante mindset che ha trasferito ai suoi collaboratori, ha creato il social network di maggiore successo della storia.

COME SVILUPPARE IL PROPRIO MINDSET?
Tutto ciò premesso è, quindi, appurato che un’impresa di successo non può prescindere da un imprenditore che abbia sviluppato un mindset forte ed orientato all’affermazione. I grandi imprenditori non smettono mai di sognare in un futuro migliore, e di adoperarsi perché si avveri.

“Ma come cominciare la tortuosa strada che porta fino alla vetta?”

In prima battuta può sembrare banale e scontato ma occorre aprire gli occhi ed iniziare ad osservare ed ascoltare come un imprenditore.
Le opportunità spesso sono ovunque e proprio sotto al nostro naso, nonostante non siamo in grado di coglierle dato l’atteggiamento mentale sbagliato.
Innanzitutto è fondamentale uscire dalla propria “comfort zone”. Per definizione, quella che chiamiamo comfort zone è uno stato psicologico per il quale rimanere a contatto con persone, cose e ambienti familiari ci preserva da ansie, stress e paure.
Fare imprenditoria con un atteggiamento mentale orientato a preservarci da quest’ultimi stati d’animo è impossibile e non sarebbe, in nessun caso, fruttuoso.
Non abbiate mai paura che qualcuno possa prendersi gioco delle vostre idee, magari anche schernendovi pubblicamente.
Lo stato mentale che andrete a costruire deve essere molto più forte di eventuali critiche che, spesso e volentieri, provengono da soggetti che nella loro vita imprenditoriale non hanno raggiunto nessun traguardo e tendono, viceversa, esclusivamente a giudicare gli altri.
Prendete le critiche per quello che sono, cercando di isolare quelle buone e costruttive che possono farvi crescere, cestinando tutte le altre.
Diventare imprenditore infatti deve essere un passaggio storico, fondamentale ed epocale della vostra vita. Tale step ha anche l’obiettivo di portarvi fuori in modo drastico dalla vostra zona di comfort esponendovi al mondo, da non intendersi in senso negativo ma come infinite possibilità.
E’ indispensabile a tal fine, per affrontare proficuamente il mondo degli affari, con tutti gli ‘haters’ che immancabilmente troverete sul vostro percorso, sapere che dovrete convivere con la paura di essere giudicati malamente, facendo di ciò la vostra forza.
Nessuna impresa sulla faccia della terra non ha odiatori, ciò che dovete sviluppare è la capacità di essere orgogliosi del vostro percorso, qualunque esso sia, e della vostra capacità di offrire e ricevere fiducia, di lavorare in modo competente, semplice e veloce, creando valore nel mercato.
A questo punto è il momento di gettarsi nella mischia.
Mettersi in gioco vuol dire in parte superare i propri limiti, quindi andare totalmente fuori da quella che è la zona nella quale ci sentiamo al sicuro. Un imprenditore che vuole definirsi tale deve essere in grado di effettuare quanto prima questo passaggio predisponendo il proprio stato mentale.
Dopodiché può essere sicuramente una mossa vincente quella di cercare di identificare le principali abitudini che contraddistinguono gli uomini di successo, al fine di ricopiarle. Pensate sempre che probabilmente, se voi avreste la produttività di Bill Gates avreste anche i guadagni del patron di Microsoft. E così via.
Nessuno può ambire a copiare alcuni risultati straordinari dei più grandi businessman globali senza avere la voglia, la dedizione e la predisposizione a ricalcare quello che è il loro mindset ed i sacrifici che quotidianamente compiono con le loro abitudini.
A conclusione possiamo senza ombra di dubbio affermare che le variabili sono molteplici e devono essere comprese, predisposte ed allenate nel tempo. Non bisogna comunque disperarsi perché alcune caratteristiche sono insite direttamente in noi. D’altronde c’è una bella differenza tra mandare avanti un business ed andare, semplicemente, avanti. La seconda cosa può farla senza problemi una persona che pensa come un dipendente, ma la prima riesce solo a chi coltiva una mentalità da imprenditore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui