Home Marketing Posizione di mercato dell’azienda, come e cosa fare

Posizione di mercato dell’azienda, come e cosa fare

205
0

S

i parla tanto di posizione di mercato dell’azienda, ma pochi sanno cosa vuol dire veramente. Oggi, qualsiasi azienda che voglia farsi trovare, deve necessariamente pensare al proprio posizionamento. Vale a dire, deve trovare il proprio posto nella mente dei consumatori

Strategie di posizionamento
La posizione di mercato dell’azienda si definisce attraverso un’attenta analisi del mercato di riferimento, fatta attraverso una serie di passaggi.
• Definizione della segmentazione del mercato
• Analisi del target di riferimento
• Brand positioning
Si inizia dallo studio del mercato e dall’analisi del target per individuare in quale segmento bisogna posizionare l’azienda. A questa fase preliminare fa seguito il Brand positioning, che consiste nel trovare quello spazio unico nel quale l’azienda si differenzia da tutte le altre.
Il Brand positioning è in sostanza lo studio che determina in che modo l’azienda deve porsi in relazione alle esigenze del mercato.

Prevede due fasi di sviluppo che sono:
• Analisi preliminare per definire le caratteristiche dell’azienda
• Definizione della strategia di posizionamento

In seguito a questi passaggi, l’azienda stabilisce l’offerta. Tramite l’offerta determinerà il proprio valore aggiunto e la ragione per cui il target di riferimento la sceglierà rispetto alle aziende concorrenti. Rendere unica e riconoscibile la propria azienda e dare ai potenziali clienti dei validi motivi per sceglierla, è lo scopo del brand positioning.

Modalità di Posizionamento
La posizione di mercato dell’azienda si determina in base a differenti variabili che possono essere:

• Prezzo: differenziando il proprio prezzo rispetto a quello dei competitor.
• Caratteristiche dell’offerta: differenziando la propria offerta.
• Immagine dell’azienda: lavorando sull’immagine percepita dal cliente di riferimento.

Ogni settore del mercato è caratterizzato da aziende che presentano offerte analoghe e che cercano di occupare il medesimo segmento. Il posizionamento consiste nel differenziare la propria azienda dalle aziende competitor dandole delle caratteristiche che la rendano unica.
Bisogna lavorare perché, nella percezione del cliente di riferimento, l’azienda venga immediatamente riconosciuta ed associata al prodotto o servizio che si sta offrendo.
Per raggiungere questo obiettivo uno strumento che si utilizza è la mappa di posizionamento. Si tratta della visualizzazione grafica bidimensionale di come i consumatori percepiscono l’azienda o i prodotti da essa offerti. L’ estrema importanza di monitorare le percezioni dei clienti, in relazione ad uno o più brand presenti sul mercato, risiede nelle possibilità date dalla conoscenza. Sapere quali sono gli umori del cliente di riferimento, e come questi valuti i diversi prodotti presenti sul mercato, aiuterà a fare una migliore politica di posizionamento mettendo in atto tutte le misure necessarie.

“Trovare il proprio posto nella mente del consumatore”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui